CONSULTAZIONE EUROPEA SULLA REVISIONE DEGLI OBIETTIVI DI GESTIONE DEI RIFIUTI – LA RISPOSTA DELL’INDUSTRIA TRASFORMATRICE DI MATERIE PLASTICHE

E' stata definito in ambito EuPC un documento che riporta la posizione dell’industria trasformatrice di materie plastiche sui quesiti posti dalla consultazione avente come oggetto la revisione degli obiettivi di gestione dei rifiuti  così come previsti dalla normativa comunitaria in materia.

In particolare si segnala la necessità di giungere ad una armonizzazione più chiara sulla definizione dei  processi di recupero, l’importanza di promuovere la qualità dei materiali ottenuti dai processi di riciclo, la rilevanza di un monitoraggio più attento e puntuale sulle fasi che caratterizzano i processi di gestione dei rifiuti al fine di poter definire le azioni necessarie mirate a migliorare i sistemi raccolta e recupero al livello europeo.

Queste le norme interessate:

a)      Direttiva 2008/98/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive  (Waste Framework Directive);

b)      Direttiva 1999/31/CE del Consiglio del 26 aprile 1999 relativa alle discariche dei rifiuti (Landfill directive)

c)       Direttiva 94/62/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 20 dicembre 1994 sugli imballaggi e rifiuti di imballaggio (Packaging and Packaging Waste Directive).

 

Una parte della consultazione riguarda gli obiettivi previsti dalla  Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni avente come oggetto: Tabella di marcia verso un’Europa efficiente nell’impiego delle risorse (Consultation Regarding the Aspirations of Roadmap to a Resource Efficient Europe).

Le risposte a ciascuna sessione della consultazione sono state formulate partendo dallo stato attuativo di ciascun provvedimento e dai risultati ottenuti  così come descritto nel documento di accompagnamento alla consultazione che può essere scaricato attraverso il seguente link: http://ec.europa.eu/yourvoice/ipm/forms/dispatch?form=wastetargets  

Per ciascuna sessione sono stati individuati gli argomenti che si ritiene debbano essere considerati nel processo di revisione di ciascun provvedimento e un parere, attraverso la compilazione di una scala  di importanza da 1(aspetto si poco interesse) a 5 ( aspetto rilevante che necessita di essere considerato), sulle opzioni considerate nel processo di revisione e contenute nella consultazione.

La consultazione è aperta fino al 10 settembre.

Le aziende interessate potranno accedere alla consultazione attraverso il seguente link: http://ec.europa.eu/environment/consultations/waste_targets_en.htm

La segreteria dell’Istituto rimane a disposizione per ogni ulteriore informazione.