Sartori Ambiente e la sfida dei pannolini

Durante l'ultima edizione di Ecomondo, Sartori Ambiente si è fatto promotore del convegno "Pannolini problema o risorsa? Raccolta e riciclo, soluzioni ed esperienze a confronto". Il convegno serviva per fare il punto su una frazione - quella dei prodotti assorbenti per la persona - che costituisce circa il 3% dei rifiuti urbani e che ad oggi ha due vie di smaltimento: la discarica o l'inceneritore.

Leggi tutto: Sartori Ambiente e la sfida dei pannolini

Detergenza in ambito ospedaliero: dal 9 novembre flaconi e taniche in materiale riciclato

Ricordiamo che, ai sensi dei Criteri Ambientali Minimi per l’affidamento del servizio di sanificazione delle strutture sanitarie e la fornitura di prodotti detergenti -  fissati dal Decreto del Ministero dell’Ambiente del 18 ottobre 2017 – gli imballaggi primari dei detergenti dovranno essere costituiti dal plastica riciclata per almeno il 30% rispetto al peso complessivo dell’imballaggio stesso.

Leggi tutto: Detergenza in ambito ospedaliero: dal 9 novembre flaconi e taniche in materiale riciclato

Pannolino problema o risorsa? Se ne parla a Ecomondo con Sartori Ambiente

GIOVEDI 9 novembre alle ore 15:30 c/o la Fiera Ecomondo 2016 di Rimini, nel padiglione A4 –

Spazio Provincia Autonoma di Trento – nell’area soppalcata avrà luogo il seguente evento organizzato dal gruppo Sartori Ambiente:

Leggi tutto: Pannolino problema o risorsa? Se ne parla a Ecomondo con Sartori Ambiente

A Ecomondo IPPR con Legambiente per parlare di rifiuti marini

I rifiuti marini stanno diventando un serio problema per il Mediterraneo, una minaccia sia per gli ecosistemi che lo caratterizzano sia per l’economia delle popolazioni che da esso dipendono. Un problema esacerbato dagli scambi limitati del bacino con gli altri oceani, dall’elevata densità abitativa delle sue coste con un turismo molto sviluppato, e dal passaggio del 30% del traffico marittimo mondiale, come dichiarato dall’UNEP nel 2015.

Leggi tutto: A Ecomondo IPPR con Legambiente per parlare di rifiuti marini

I.C.S. S.p.A., dopo l'incendio la rinascita sotto il segno di Industria 4.0

Dopo l'incendio che ha mandato in fumo il cuore pulsante dello stabilimento da 60.000 mq, I.C.S. S.p.A. ha trasformato una situazione di crisi in opportunità. Infatti, dalle ceneri del centro produttivo dell'azienda specializzata in prodotti in Plastica Seconda Vita per agricoltura, enologia e giardinaggio, è nato un nuovo stabilimento, completamente automatizzato che, proprio per i suoi requisiti, rientra a pieno titolo tra i beni immobili finanziati e incentivati dal protocollo Industria 4.0 per l'iper e il super ammortamento.

Leggi tutto: I.C.S. S.p.A., dopo l'incendio la rinascita sotto il segno di Industria 4.0

Cassonetti rifiuti uniformati nell'aspetto

Pubblicata la nuova norma UNI 11686 sugli elementi visivi identificativi dei contenitori per la raccolta differenziata dei rifiuti.

L’Italia è il primo paese europeo a dotarsi di una norma che uniforma l’aspetto visivo dei cassonetti per la raccolta differenziata al fine di migliorare la gestione dei rifiuti urbani. E’ stata infatti pubblicata ieri la nuova norma UNI 11686 sui Waste Visual Elements, ossia gli elementi visivi identificativi dei contenitori destinati ad accogliere le diverse frazioni differenziate dei rifiuti.

Leggi tutto: Cassonetti rifiuti uniformati nell'aspetto

Pulizia professionale: da Filmop il primo carrello con EPD

Il carrello Top-Down della linea Alpha di Filmop, azienda da sempre impegnata per l'ambiente, ha ottenuto la EPD, a seguito di uno studio che valuta il suo impatto ambientale lungo tutto il ciclo di vita, dalla culla alla tomba. Il carrello, realizzato in plastica riciclata Plastica Seconda Vita, è conforme ai CAM GPP ed è ideale per gli ambienti ospedalieri.

Leggi tutto: Pulizia professionale: da Filmop il primo carrello con EPD

Anche Esselunga investe sul progetto Plastica Seconda Vita

Da oltre 12 anni Esselunga S.p.A. è impegnata nella corretta conversione dei propri imballi per la frutta e verdura. Grazie alla collaborazione con Idea Plast S.r.l. di Lainate, leader nella progettazione e produzione di nuovi imballi, già dal 2005 Esselunga ha iniziato ad attuare il sistema di filiera circolare all’interno dei propri stabilimenti.  Questo sistema prevede il riciclo della plastica delle cassette danneggiate o ormai inutilizzabili per la produzione di altri manufatti. A testimonianza della validità di questo progetto è stato anche siglato un accordo con CONAI per il riconoscimento dei contributi sugli imballi.

Leggi tutto: Anche Esselunga investe sul progetto Plastica Seconda Vita

I.C.E. FOR, quando il business nasce dall'ecosostenibilità

Sin dal 1978 Sergio Antoniuzzi aveva una sola idea in mente: mettere a frutto le proprie conoscenze sulla petrolchimica in un business a basso impatto ambientale. Nacque così I.C.E. FOR S.p.A., azienda specializzata nella produzione di detergenti creati con formula ecologica. La ragione di questa vocazione alla tutela ambientale sta anche nella sua collocazione.

 

Leggi tutto: I.C.E. FOR, quando il business nasce dall'ecosostenibilità