“Riciclala…e aiuti il tuo mare!”, il progetto di educazione ambientale nelle scuole

Parte da Genova il progetto per l’educazione ambientale dei più piccoli. “Riciclala…e aiuti il tuo mare!” coinvolge Corepla, Amiu e amministrazione comunale, e si prefigge l’obiettivo di educare i più piccoli alla prevenzione dell'abbandono dei rifiuti sulle spiagge e in mare, ma soprattutto li educa alla raccolta differenziata.

 

Il progetto

 

Questo è un percorso che si svolge nelle scuole primarie e secondarie di primo grado. Il progetto prevede degli incontri di due ore ciascuno, in aprile e maggio. A iniziare saranno le prime18 classi selezionate nelle scuole primarie e secondarie, per i nove Municipi che hanno dato la loro adesione al progetto.

 

Sarà distribuito ad ogni classe il kit didattico sulla raccolta e riciclo della plastica dal nome “Riciclala!”. In questo modo si andrà a stimolare l’apprendimento delle tecniche di riciclo, semplicemente giocando e svolgendo attività di laboratorio.

 

Il progetto, oltre alle attività didattiche, prevede anche la pulizia di alcuni tratti di spiaggia pubblica della città di Genova. In questo modo il bambino potrà toccare con mano la realtà dell’abbandono dei rifiuti.

 

La problematica da affrontare

 

Il vero problema è la mancata gestione a terra dei rifiuti. L’Italia ha messo in pratica delle buone prassi per cui la quasi totalità degli imballaggi in plastica viene recuperata e riciclata. In questo modo la plastica diventa una nuova materia prima in grado di generare risparmio sulle risorse fossili e di incentivare l’occupazione. Solo così sarà possibile parlare di economia circolare.

 

Sulla scia di questo ragionamento, Massimo Di Molfetta, responsabile Relazioni col Territorio di Corepla, commenta l’iniziativa positivamente, dando importanza all’educazione sin da piccoli, alla raccolta differenziata e alla pulizia di spazi comuni. È questa la via perchè i ragazzi possano comprendere i comportamenti giusti per preservare in futuro, mare e spiagge.