IPPR pubblica lo studio annuale "Materie plastiche riciclate utilizzate in Italia - Analisi quantitativa 2019"

Anche quest’anno IPPR ha voluto indagare i numeri relativi all’impiego di plastiche riciclate per produrre nuovi manufatti: nel 2019 sono stati utilizzati dall’industria di trasformazione nazionale circa 1,175 milioni di tonnellate di polimeri rigenerati, evidenziando un incremento del +4,4% rispetto al 2018 (e +14,6% rispetto al 2015).

Sono numeri che sottolineano il crescente interesse per i temi della sostenibilità e l’economia circolare, numeri che IPPR vede riflessi nel numero crescente di aziende che richiedono il marchio Plastica Seconda Vita e  di prodotti certificati (oltre 3700).

Più difficile, invece, fare previsioni per il futuro: gravano non soltanto l’incertezza e le conseguenze attuali e future sull’economia della pandemia in corso, ma anche i timori per l’attuazione della futura plastic tax che, pur esentando le plastiche riciclate, avrà importanti impatti su tutto il comparto. Anche i prezzi dei materiali vergini, attualmente particolarmente competitivi, sembrano poter rallentare – se non sfavorire - l’impiego di polimeri da riciclo. Questi ed altri aspetti verranno ulteriormente indagati nel futuro studio, di carattere qualitativo, che verrà svolto nei prossimi mesi.

 

SCARICA QUI IL RAPPORTO COMPLETO

 

QUANTITATIVA - Rapporto IPPR 2019 - doppie

QUANTITATIVA - Rapporto IPPR 2019 - singole